Drymos – Nuove competenze per nuovi posti di lavoro nel settore forestale

Il livello generale di integrazione delle tecnologie della comunicazione (ICT) nella didattica, è aumentato notevolmente negli ultimi anni. Tuttavia, nell’educazione forestale in molti Paesi, si continuano a usare approcci didattici tradizionali come l’insegnamento teorico in classe, e una serie di lezioni più o meno miste a formazione pratica sul campo ed escursioni; si è fatto affidamento soprattutto su strumenti di apprendimento tradizionali, come ad esempio le pubblicazioni in formato cartaceo. Tale sistema di istruzione non è più in grado di fornire i risultati attesi. Perciò l’educazione forestale ha bisogno di adottare approcci didattici moderni e tecniche di apprendimento innovative, in grado di catturare l’interesse dell’allievo e assicurare un’istruzione flessibile per un efficace trasferimento delle conoscenze.

L’obiettivo principale di questo progetto è l’innovazione della formazione forestale, attraverso il trasferimento dei risultati di un approccio di studio misto, sfruttando un metodo di apprendimento orientato al problema. Oltre al trasferimento di un approccio didattico, il progetto mira anche al trasferimento dei requisiti per la creazione di un ambiente ICT orientato ad un target specifico. I materiali didattici dell’implementazione pilota si concentrano sui seguenti temi:

-          Rinnovazione forestale artificiale in condizioni mutevoli: vari metodi per la produzione di alberi forestali (in contenitori o a radice nuda), moltiplicazione vegetativa, etc. Inoltre siamo in grado di fornire le più recenti conoscenze e metodi sull’uso dell’hydro-gel nella rinnovazione forestale per aumentare la resistenza dei semenzali alla siccità e il successo generale delle piantagioni forestali.

-         -  Protezione dagli incendi e volontarismo;

-         - Protezione contro le inondazioni;

-        -  Conoscenza e identificazione della vita della fauna forestale;

-          Formazione dei formatori sulle modalità di divulgazione scientifica verso un pubblico vasto;

-          Metodi innovativi nella misurazione forestale: questo corso introduce lo sfruttamento e l’uso di apparecchiature elettroniche nelle misurazioni forestali (per misurare la crescita corrente, il diametro, l’altezza e il volume degli alberi). Questa apparecchiatura può essere molto utile, ma è molto costosa, perciò non è utilizzata abitualmente nelle attività forestali in Slovacchia (solo in misura minore).

-          Selvicoltura naturalistica: un metodo selvicolturale che valorizza i processi naturali degli ecosistemi forestali (come ad esempio i rapporti simbiotici e di mutua assistenza) per: a) ridurre l’impatto dell’uomo sullo sviluppo della foresta e ridurre quindi i costi dei trattamenti selvicolturali, b) costruire una struttura forestale più naturale e quindi più resistente a calamità e insetti nocivi.

-          Assortimento e commercio del legname: all’interno di questo corso abbiamo messo l’accento sull’assortimento del legname, le classi di qualità del legname e i difetti che ne influenzano la qualità e il prezzo. Tuttavia il corso contiene anche del materiale sulla misurazione e il commercio del legname e la comunicazione nel mondo del business.

I principali risultati attesi da questo progetto sono: i) il trasferimento di un approccio di apprendimento misto all’istruzione forestale greca futura, ii) l’adattamento e l’applicazione di una piattaforma di e-learning, iii) creazione e collaudo di materiali didattici basati sulle ICT (corso pilota in “Gestione forestale in condizioni ambientali mutate”). Questo approccio permetterà l’innovazione di strumenti di apprendimento basati sulle ICT e il trasferimento dei risultati della ricerca al mondo forestale. Nel lungo periodo queste attività contribuiranno a colmare il divario tra le istituzioni formative e il mondo del lavoro e ad aumentare la cooperazione tra di loro.

Joomla templates by Joomlashine